Technology Summit India Italy

Si è svolto a Nuova Delhi, India, dal 29 al 30 Ottobre 2018 il summit tecnologico tra Italia ed India.

Tra gli esperti chiamati a rappresentare l’Italia al summit Alberto Masoni, Direttore della Sezione di Cagliari dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) intervenuto nella veste di esperto di infrastrutture innovative.

Il Dr Masoni ha maturato una lunga esperienza nel settore del grid computing (Worldwide LHC Computing Grid, INFN-Grid e Eu India Grid) e delle infrastrutture digitali per la ricerca.

Attualmente è Responsabile Scientifico locale del Progetto PON Cagliari 2020  – progetto finanziato nell’ambito dell’asse Smart Cities  e  precedentemente coordinatore  del progetto e-INIT del Ministero degli Esteri, selezionato tra i sei progetti di grande rilevanza nell’ambito del Programma di Cooperazione Scientifica e Tecnologica Italia-India.

In precedenza il Dr Masoni è stato anche responsabile scientifico di “Cybersar”, progetto di eccellenza del Programma Operativo Nazionale per la Ricerca del MIUR dedicato alla realizzazione di una cyber-infrastructure per le Università e i Centri di Ricerca della Sardegna.

Il Presidente del Consiglio Conte, intervenendo al Tech Summit, ha ricordato che «l’India sta vivendo una seconda» rivoluzione hi-tech «e promuove progetti molto innovativi quali “Digital India” – che fornirà al Paese infrastrutture digitali – e “Smart Cities”, con sistemi di trasporto e di distribuzione intelligenti. Le società italiane non dovrebbero perdere le opportunità offerte da questi programmi». Con Narendra Modi, sottolinea il premier, «abbiamo approfondito il possibile contributo italiano al “Make in India” in vari settori, inclusa l’industria della difesa, in cui l’Italia vanta eccellenze a livello globale. Abbiamo esplorato il potenziale per nuove partnership nel campo della sicurezza nei trasporti ferroviari e il rilancio della collaborazione nello sviluppo delle energie rinnovabili su cui, un anno fa, qui a Delhi è stato firmato un apposito memorandum».

 

Di seguito l’articolo del Messaggero sul summit

https://www.ilmessaggero.it/politica/conte_india_